TESISQUARE partecipa al Monitoraggio sull’EDI 2019

Anche quest’anno TESISQUARE, provider certificato Euritmo, è stata coinvolta nella realizzazione del “Monitoraggio dell’uso dell’EDI nel largo consumo in Italia”, che GS1 Italy realizza da cinque anni in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano.

L’analisi conferma il trend positivo dell’EDI, con una gestione sempre più digitale ed automatizzata del ciclo “order-to-pay” da parte delle imprese del largo consumo attive nel panorama italiano.
I dati relativi al 2018 riferiscono di un aumento pari al 23% delle aziende che hanno utilizzato l’EDI rispetto all’anno precedente ed una crescita del 27% per quanto riguarda il volume di documenti scambiati: 16 mila aziende con 210 milioni di documenti digitali.
Dalla ricerca emerge anche come l’avvio della fatturazione elettronica obbligatoria possa rappresentare un booster ulteriore per l’EDI: già nel 2018 è aumentato il numero delle fatture scambiate via EDI (55 milioni di scambi nel 2018 pari al 26% del totale documenti, +10% rispetto all’anno precedente), poiché non poche imprese (in particolare quelle fornitrici della Pubblica Amministrazione) hanno cominciato facoltativamente a inviare fatture elettroniche alle aziende clienti.
Positivo anche il bilancio 2018 per l’adozione degli standard GS1 EDI. Le aziende che hanno scambiato almeno un messaggio via EDI secondo gli standard GS1 sono state 8.139 (oltre la metà del totale delle aziende “attive” in EDI in Italia).

 

Scopri TESI e-Integration, la soluzione di web-EDI di TESISQUARE